You are here : Notizie
novembre 18, 2018
Notizie
L'IMPORTANZA DELL'INDIVIDUAZIONE E OGGETTIVAZIONE DELLA  LINE QUALITY NELLA MANOSCRITTURA AI FINI FORENSI

giovedì 18 ottobre 2018

L'IMPORTANZA DELL'INDIVIDUAZIONE E OGGETTIVAZIONE DELLA LINE QUALITY NELLA MANOSCRITTURA AI FINI FORENSI

EVENTO IN FAD - 17 novembre 2018 ore 9:30-13:30

Data evento: 17/11/2018 9.30 - 13.30 Esporta evento



            L’esame forense della manoscrittura, impone al perito una conoscenza esperta e qualificata che sia in grado di dare risposte certe ed attendibili alle varie esigenze processuali, al fine di fornire una testimonianza scientifica ai quesiti posti dal Magistrato. Come noto a tutti, il compito del Perito Grafico è quello, apparentemente semplice, di verificare la riconducibilità di uno scritto al suo presunto referente grafico. Tale accertamento non può essere compiutamente effettuato senza un’accurata ispezione, anche strumentale, della line quality. Infatti la gestualità grafica è una abilità cognitiva complessa in cui entrano in gioco molteplici processi mentali attraverso i quali un individuo percepisce, registra, usa ed esprime informazioni; essa è il risultato di atti motori complessi, rapidi e precisi, caratterizzati dalla veloce estrinsecazione in sequenza di singoli movimenti. Questa abilità cognitiva permette quindi di trasformare il pensiero in un linguaggio, sia scritto che parlato, ed ogni individuo svolge questa funzione secondo una propria modalità, capacità e attitudine, dando luogo nella scrittura ad una traccia grafica personalizzata che evolve e si consolida nel tempo. Tuttavia quando cause di natura patologica, comportamentale o fraudolenta intervengono nella produzione grafica, la traccia inchiostrata non si manifesta più secondo proprie abitualità, ma subisce alterazioni e viene quindi perturbata.

            Il termine line quality è stato introdotto per la prima volta nel 1910 da A. S. Osborn, nella sua opera Questioned Documents e ripreso successivamente da altri numerosi autori. La line quality è un insieme di caratteristiche possedute dal tracciato grafico tra cui la velocità, il ritmo, effetti chiaroscurali, pressione e conseguente profondità del solco grafico, posizione della penna, grado di regolarità della scrittura, deviazioni repentine, tremori, interruzioni, etc. Pertanto lo studio di queste caratteristiche ha come scopo quello di procedere all’analisi del tracciato grafico sia sotto un profilo statico, che dinamico, al fine di comprenderne l’evoluzione e la sua integrità. La presenza di eventuali elementi perturbanti della linea grafica offre all’esperto forense la possibilità di riscontrare nell’atto scrittorio una serie di peculiarità non altrimenti rilevabili. Lo scopo del presente incontro è quindi quello di proporre un confronto tra i diversi approcci d’indagine e di sottolineare l’importanza dello studio della line quality. Tale studio costituisce il punto di partenza di una più ampia analisi delle caratteristiche dinamiche del processo di scrittura e permette di estrarre elementi identificativi, attinenti ai meccanismi di controllo motorio, che sono alla base di una compiuta e più adeguata indagine scientifica.

 

Destinatari:

 

  •   Grafologi forensi professionisti
  •   Studenti di grafologia forense

 

Metodologia didattica:

 

  •   Data la caratteristica della lezione FAD risulta prevalente la modalità di lezione frontale

 

Durata4 ore

 

 

Docente:   MAURIZIO CASTALDI – Grafologo forense, Avvocato, Perito grafico

 

Il seminario consente di ottenere 6 crediti formativi AGI

 

 

ISCRIZIONI e INFORMAZIONI:

Tel. 071/206100 – Fax 071/2117158

e-mail: agisegreteria@gmail.com

sito internet: www.a-g-i.it

A.G.I.  NAZIONALE

Corso Garibaldi 111 – 60121  ANCONA

 

 

INVESTIMENTO NECESSARIO RICHIESTO:

 

Ÿ  €  50 per i soci ordinari in regola con il rinnovo della quota 2018

Ÿ  € 35 per gli studenti delle scuole afferenti AGI in regola con la quota 2018

Ÿ  €  80 per i soci tesserati in regola con il rinnovo della quota 2018

Ÿ  € 120 per tutti gli altri – comprensiva della quota associativa AGI 2018 e dell’abbonamento ad Attualità Grafologica

 

Il versamento sarà da effettuarsi sul C/C postale n. 10225613 (CIN 0 ABI 07601 CAB 02600) oppure C/C bancario CREDEM (IT62 X030 3202 6000 1000 0000 239)


Documenti allegati