You are here : Notizie
marzo 23, 2019
Notizie
CRIMINOLOGIA, CRIMINALISTICA ed APPORTO GRAFOLOGICO

giovedì 21 febbraio 2019

CRIMINOLOGIA, CRIMINALISTICA ed APPORTO GRAFOLOGICO

MESTRE HOTEL PLAZA - V.le Stazione 36 - 23 marzo 2019 Orario: 10-13 – 14-17

Data evento: 23/03/2019 10.00 - 17.00 Esporta evento




Troppo spesso, all'interno delle scienze criminologiche, vengono confuse la criminologia e la criminalistica.

         La criminologia è una scienza empirica, multidisciplinare e multifattoriale che ha per oggetto di studio il fatto-reato, l'autore e la vittima del reato, oltre alla reazione sociale al reato. Scopo della criminologia è studiare le cause del crimine e impostare programmi di prevenzione.

         La criminalistica, invece, rappresenta una serie di tecniche (tra queste: la fotografia giudiziaria, la dattiloscopia, il DNA, la balistica, l’esplosivistica, ecc.) utilizzate durante l'indagine giudiziaria (le cc.dd. INDAGINI DIRETTE, quelle cioè che hanno esclusivo rapporto con le fonti di prova), al fine di individuare e analizzare tracce fisiche (quelle che si trovano nel teatro degli accadimenti) che consentono la ricostruzione della dinamica del reato e, attraverso l’utilizzo delle tracce, l'individuazione del suo autore.

         Nuovi filoni della criminologia, tuttavia, individuano un ruolo della stessa anche nella ricostruzione di uno specifico reato, in particolare nella ricostruzione della sua dimensione temporale, e nello specifico nella ricostruzione della relazione autore-vittima prima della commissione del reato, nella convinzione che soltanto studiando la relazione precedente tra i due soggetti sarà possibile individuare le dinamiche e le motivazioni del reato.

Da questo punto di vista la criminalistica opererà con un approccio tipicamente investigativo, mentre la criminologia con un approccio tipicamente narrativo.

         E la grafologia dove si colloca in tutto questo? Tra le scienze criminologiche, criminalistiche o in entrambe a seconda di “come la si interroga”?

         Quando la grafologia entra in campo criminalistico si troverà a dover rispettare protocolli e tecniche propri delle indagini scientifiche e a concorrere con “altre” tecniche d’indagine (biologiche, dattiloscopiche) volte all’identificazione della persona ignota; è fondamentale, quindi, che il grafologo forense adotti un comportamento adeguato nell’approcciarsi ai reperti, consapevole che dopo la sua opera, altri esperti potranno essere chiamati ad intervenire sullo stesso materiale sottoposto ad analisi grafica.

 

 

Programma della giornata:

 

ore 10-12

Definizione ed ambiti di intervento della criminologia (Prof. Marco Monzani)

ore 12-13

Definizione ed ambiti di intervento della criminalistica – 1° Parte (Dott. Salvatore Musio)

ore 13-14

Pausa pranzo

ore 14-15

Definizione ed ambiti di intervento della criminalistica – 2° Parte (Dott. Salvatore Musio)

ore 15-17

Il contributo della grafologia in ambito criminologico e criminalistico (Dott.ssa Patrizia Pavan)

 

Destinatari:

 

-  Grafologi forensi e professionisti dei vari ambiti della Grafologia

-  Studenti di grafologia

-  Avvocati

-  Criminologi

 

Durata:     6 ore

Crediti:      L'evento dà diritto a 9 crediti formativi

 

Docenti:  

MARCO MONZANI –  Criminologo – Giurista - Direttore del Centro Universitario di Studi e Ricerche in Scienze Criminologiche e Vittimologia (SCRIVI) dell'Università IUSVE di Venezia - Presidente dell'Associazione Italiana di Criminologia (AIC).

SALVATORE MUSIO – Commissario in quiescenza della Polizia Scientifica di Stato – Criminalista - Esperto in scena del crimine.

PATRIZIA PAVAN – Grafologa forense - Master Universitario in Criminologia, Psicologia Investigativa e Psicopedagogia forense - Referente per la ricerca del Dipartimento Peritale A.G.I. - Presidente di A.G.I. Sezione Veneto.

 

ISCRIZIONI e INFORMAZIONI:

Tel. 071/206100 – Fax 071/2117158

e-mail: agisegreteria@gmail.com

sito internet: www.a-g-i.it

A.G.I.  NAZIONALE

Corso Garibaldi 111 – 60121  ANCONA

 

INVESTIMENTO NECESSARIO RICHIESTO:

-         €  60 per i soci ordinari in regola con il rinnovo della quota 2019

-         €  90 per i soci tesserati in regola con il rinnovo della quota 2019

-         € 30 per gli studenti delle scuole afferenti AGI in regola con la quota associativa 2019

-     €  70  per gli studenti delle scuole afferenti AGI comprensivi della quota associativa 2019 e dell'abbonamento ad Attualità Grafologica

-      € 130 per tutti gli altri – comprensiva della quota associativa AGI 2016 e dell’abbonamento ad Attualità Grafologica

 

 

Per questioni organizzative le domande d'iscrizione vanno indirizzate ad AGI  utilizzando la  scheda entro il 18 Marzo 2019

Documenti allegati